La sala del "Pidocchietto" gremita ha assistito alla selezione per le finaliste del concorso Miss Mamma Italiana. La fascia per la categoria 25/45 è andata alla bella Michela De Simone, mentre quella evergreen con più di 56 anni a Lucrezia Cosentino (per la categoria intermedia non c'erano candidate). Una serata all'insegna della bellezza, della simpatia e del divertimento con gli show dei Sequestrattori e di Frankino che hanno scandito il ritmo della scaletta delle uscite delle miss e delle madrine, le partecipanti ad edizioni passate del concorso. A margine del contest, due i momenti più emozionanti: l'omaggio e il sostegno a tre associazioni di Mamme degli angeli del sisma di Pescara del Tronto in particolare "Il Sorriso di Arianna", "Insieme a Giordano" e "Immensamente Giulia". Applausi, commozione e spunti di riflessione con la coinvolgente esibizione delle allieve della scuola Danza Arté con una parte dello spettacolo "Mater Motus" curato da Mirella Maggi. L'intera manifestazione, una idea del patron della Te.Ma, Paolo Teti, è stata curata e presentata con grazia e simpatia dalla bellissima Gabriella Ferrari che nell'edizione passata si è aggiudicata la fascia di Miss Sorriso. Una serata piacevole che ha voluto essere anche un momento di riflessione proprio in concomitanza con la Giornata internazionale contro la violenza di genere resa possibile dai tanti sponsor, aziende apriliane, che hanno voluto sostenere questo progetto che oltre alla bellezza guarda anche alla solidarietà e all'impegno sociale.