Una jam session di videogames di 72 ore, in programma da oggi a domenica 10 febbraio 2019.

E' questo quanto avverrà a Sermoneta grazie alla prima edizione di ‘'Sermoneta Cultural Game Jam'', una manifestazione che coinvolgerà per il weekend aspiranti sviluppatori e non solo, con lo scopo di creare un videogioco turistico culturale.

Nello specifico, la perla dei Lepini accoglierà sviluppatori, gamers, creativi digitali che si sfideranno sviluppando i propri giochi e contaminandosi con la realtà locale. Tema della manifestazione: Cultura e turismo culturale, arte, tradizioni e attività produttive del Comune di Sermoneta, sotto forma di intrattenimento digitale.

L'evento, ricordano dal Comune, rientra all'interno del progetto Cultura Sermonetana, aggregazione di imprese commerciali premiato dallaRegione Lazio tra i più innovativi a valere sul bando per la creazione di reti di imprese del commercio su strada. La kermesse è organizzata dall'associazione culturale E-Ludo Lab, attiva nella creazione di eventi e formazione nel settore videoludicoin Italia e in Europa, dall'Associazione Y.E.S. Europe e dalla rete di imprese Cultura Sermonetana, in partnership con la Fondazione VIGAMUS, realtà riconosciuta a livello globale, che collabora con le Istituzioni locali e internazionali nell'organizzazione di attività culturali legate al settore dell'intrattenimento e della cultura digitale.

«Cultura Sermonetana - ha spiegato l'assessore alle Attività produttive, Antonio Di Lenola - è un progetto innovativo e una ottima opportunità per tutte le imprese del territorio. Come assessore ho creduto sin da subito in questo progetto è l'ho sostenuto con forza. Sin dall'inizio sapevamo che ci sarebbe voluto del tempo per muovere i primi passi perché vogliamo che questa rete duri nel tempo e rappresenti il Comune di Sermoneta che ha delle potenzialità enormi. Oggi la rete è di 36 imprese, vorrei aderissero tutte le imprese di Sermoneta».

Gli fa eco il presidente dell'associazione, Umberto Di Mario: «Vogliamo coinvolgere tutte le imprese di Sermoneta in un progetto che duri nel tempo. Sono sicuro che sarà una grossa opportunità per il territorio. Ci vuole tempo e pazienza, ma la strada è giusta».