Il progetto, finanziato con una prima tranche di fondi da LazioInnova, ha preso il via nel modo migliore, confermando l'importanza di attivare un sistema turistico integrato tra le bellezze del territorio. <<Chi ama la bellezza del Giardino di Ninfa – spiega il presidente della Fondazione Roffredo Caetani, Tommaso Agnoni - non può non rispondere positivamente a iniziative che tendono, come in questo caso, a valorizzare la nostra cultura, quella del territorio in cui viviamo. Il risultato della prima giornata è stato entusiasmante ma dobbiamo lavorare affinché questo progetto abbia un ampio respiro e trovi ulteriore spazio in altre iniziative future>>.

Tre saranno gli appuntamenti previsti per il prossimo mese che vedranno l' apertura straordinaria del Giardino di Ninfa e che attraverso il meccanismo di una prenotazione unica, permetteranno di visitare, accompagnati da guide specializzate, anche i luoghi più suggestivi e i monumenti storici di alcuni dei paesi dei Monti Lepini. L'iniziativa tesa alla valorizzazione del territorio anticipa la messa punto del progetto regionale che ha già ottenuto un primo finanziamento da "LazioInnova" e vede la Fondazione Roffredo Caetani impegnata nella veste di capofila. Fare rete ha portato buoni risultati, infatti, c irca 1200 visitatori degli oltre 1500 che domenica scorsa hanno voluto ammirare i colori autunnali del Giardino di Ninfa hanno scelto di acquistare un'unica prenotazione aderendo alla promozione che prevedeva anche la visita alle bellezze del Comune di Cori. Le visite guidate nei luoghi più suggestivi del comune lepino sono state un successo, hanno dato la possibilità anche ai ristoratori del territorio che hanno aderito alla promozione che prevedeva un menù a prezzo fisso per i possessori delle prenotazioni, di far assaggiare ai turisti le bontà enogastronomiche locali.
<< Il risultato ottenuto domenica – spiega il sindaco di Cori, Mauro De Lillis – è la dimostrazione che la collaborazione tra le realtà del territorio è fondamentale e che un percorso condiviso ci aiuta ad arrivare più lontano e a far conoscere la nostra storia, la nostra cultura, le bellezze straordinarie che contraddistinguono questa provincia e, in particolare Cori. Per questo motivo, voglio ringraziare la Fondazione Roffredo Caetani per aver messo a disposizione il bellissimo Giardino di Ninfa e tutti gli amici che ci hanno aiutato ad organizzare questa bellissima giornata dedicata alla storia e alla cultura: l'associazione culturale Arcadia, la Pro Loco di Cori e gli Sbandieratori.>>


Chi desidererà partecipare all'iniziativa potrà accedere al sito www.giardinodininfa.eu e prenotare al costo di 20 euro la visita al Giardino di Ninfa e, in base alle date, ai monumenti dei Comuni convenzionati dove si potrà entrare presentando alla guida lo stesso ticket che andrà conservato anche per usufruire della promozione con i ristoranti convenzionati.
Il prossimo appuntamento dell'iniziativa sarà domenica 20 ottobre. In quell'occasione con un'unica prenotazione si potrà visitare il Giardino di Ninfa e le bellezze di Sermoneta. In quella data saranno aperti al pubblico: il Museo Diocesano, il Museo della Ceramica, il complesso monumentale di San Michele Arcangelo e il Castello Caetani. I ristoranti convenzionati saranno : Chichibio, Magna & Bevi, Bonifacio VIII, Deliziosi & Veloci, Simposio al Corso, Da Elena, Da Marcello, Antico Emporio Stivali, Ghost, Al Castello. Il Giardino di Ninfa sarà aperto anche il giorno 19 ottobre i n occasione della giornata nazionale dei Parchi Letterari Italiani con il suo percorso dedicato a Marguerite Chapin Caetani. O ltre alle guide, la visita sarà animata anche dalla presenza di attori che reciteranno brani di prosa e poesie negli angoli più suggestivi del giardino .