Da alcuni anni ormai, in aprile, la Fondazione Ippolito e Stanislao Nievo, in collaborazione con l'Università di Roma "Tor Vergata", il Comune di Sabaudia e l'Associazione Sabaudia Culturando, organizza alla Biblioteca Comunale "Feliciano Iannella" Giornate di Studio dedicate alla ricerca e all'approfondimento delle opere di Stanislao Nievo. Al Convegno dell'aprile scorso, Stanislao Nievo e la memoria dell'immagine – Novecento, Letteratura e Fotografia, si è aggiunta la Mostra fotografica, Stanislao Nievo fotografo- Ritratti Natura Civiltà, che, inaugurata in Biblioteca il 19 giugno scorso, si è chiusa il 30 dello stesso mese.


Proseguendo il discorso iniziato qualche mese fa, domani 13 dicembre, con inizio alle ore 9.30, in una mattinata dedicata principalmente agli studenti, verranno presentati gli Atti delle Giornate di Studio 2018, Stanislao Nievo scrittore- giornalista e il giornalismo degli scrittori, e verrà riproposta la Mostra fotografica, in edizione ridotta per motivi di spazio, che terminerà il 21 gennaio 2020. A conclusione, ci sarà la cerimonia di donazione dell'intera opera dello scrittore alla Biblioteca che gli dedicherà un apposito spazio.  All'evento parteciperanno alcune classi del Liceo Giulio Cesare di Sabaudia.


Nell'anno in cui si celebrano i 180 anni della nascita ufficiale della fotografia, avvenuta a Parigi nel 1839, la Fondazione Nievo ha scelto Sabaudia per la prima Mostra fotografica di Stanislao Nievo, che raccoglie tutti i temi dei suoi scatti, perché lo scrittore e fotografo aveva un legame particolare con la città, l'aveva vista nascere. 


Per Stanislao Nievo la fotografia è stata una grande passione ma anche un vero e proprio linguaggio narrativo, molte delle foto esposte sono già apparse a corredo, e allo stesso tempo quale sintesi e cuore, degli oltre settecento articoli e reportage da ogni parte del mondo, nelle Enciclopedie e anche in qualche libro. A parte i ritratti che hanno avuto mostre nelle più famose gallerie di Roma, Firenze, Milano e Torino.