Nel corso delle indagini relative all'individuazione dei responsabili dello scarico di lastre di eternit lungo via Pontina Vecchia, sia verso via Apriliana che verso l'ex Yale, gli agenti del Settore Ecologia e ambiente della Polizia locale avrebbero indivuato due siti sospetti da cui potrebbero provenire le lastre cancerogene. Nel corso dei controlli effettuati anche ieri mattina gli agenti diretti dal capitano Maurizio Doretto, nell'ispezionare un fosso, si sono accorti della presenza di 12 ordigni bellici, proiettili di mortaio. E' scattato il piano di emergenza per la messa in sicurezza ed è stato richiesto l'intervento degli artificieri.