Se un lato della strada Lungomare è stato rimesso a nuovo appena due anni fa utilizzando i fondi europei, l’altro lato è stato sistemato solo in maniera sommaria e ora se ne pagano le conseguenze. O meglio viene alla luce la condizione in cui versa l’opera urbana. Parliamo del trato del lido compreso tra Foce Verde via Casilina dove ieri il marciapiede lato sinistro (procedendo verso sud come impone il senso unico), è sprofondato in due punti creando pericolose voragini che sono state transennate in attesa dei lavori di rifacimento. Una delle buche si trova proprio di fronte all’ingresso dello storico bar Dolce Paradiso gestito da Max Cavazza che più volte di recente si è impegnato per garantire pulizia e decoro alla rinnovata piazzetta, completamente dimenticata dal Comune dopo la realizzazione.