Parcheggia l'auto per una commissione e quando torna, trova il mezzo danneggiato ma nessun biglietto. E'quanto accaduto ad un uomo che aveva parcheggiato la propria auto nel piazzale della filiale della Banca Unicredit di Lavinio Scalo in via di Valle Schioia. Un veicolo ibrido di ultima generazione, preso appena il giorno prima. La stessa sera il proprietario aveva tentato di capire chi l'avesse danneggiato chiedendo ai commercianti vicini se avessero notato qualcosa, senza ottenere però notizie utili sull'accaduto. L'unica cosa rimasta da fare a quel punto era denunciare i fatti. Così l'uomo di 40 anni ha deciso di recarsi presso il comando della polizia locale di Anzio che avviava così l'indagine. Immediata l'azione posta in essere dagli Agenti coordinati dal Dirigente dr. Sergio Ierace, i quali notando sul piazzale la presenza delle telecamere poste a sorveglianza della banca richiedono le immagini al direttore dell'Agenzia Unicredit da cui riescono però solo a capire quale fosse il tipo di veicolo che aveva danneggiato l'ibrido, ma grazie a questo primo indizio è stato possibile proseguire tentando altro. Infatti l'ignoto veniva tradito da un passo falso, i caschi bianchi proseguono l'indagine è chiedono all'agenzia Unicredit quali siano i soggetti che in quegli orari avessero fatto prelievi bancomat. Tra questi viene identificato un uomo risultato proprietario di un veicolo dello stesso tipo di quello responsabile del danneggiamento. Rimaneva solo un tassello all'indagine, il colore è gli eventuali danni riportati dall'urto. Così gli Agenti hanno seguito il soggetto individuato e ne hanno fotografato il veicolo che era di colore scuro e che sul lato destro riportava inequivocabili segni del veicolo ibrido di colore chiaro. Alla fine l'uomo convocato al comando ha ammesso di avere danneggiato l'auto e quindi il denunciante è stato risarcito. L' uomo ci ha tenuto inoltre a ringraziare gli agenti che attraverso le indagini sono risaliti all'autore del danno, riscontri meticolosi.