Avevano messo a segno un furto e per un po' era anche andato tutto bene. Ma non aspettavano di essere rintracciati in una manciata di minuti dai carabinieri. E' quanto accaduto questa notte. Infatti, presso una villetta in zona Campoverde, i malviventi attraverso il taglio della rete di recinzione del cortile di pertinenza dell’abitazione e attraverso l’effrazione di una finestra sono riusciti ad entrare nell'abitazione rubando oggetti vari e materiali da lavoro e da giardinaggio. A seguito di segnalazione di alcuni cittadini al 112 c, giungevano immediatamente sul posto le autoradio nel nucleo operativo e radiomobile del reparto territoriale carabinieri di Aprilia, coadiuvati da una pattuglia della stazione di carabinieri di Aprilia, i quali riuscivano a bloccare due soggetti recuperando all’interno di un auto parte della refurtiva. Successive perquisizioni permettevano di recuperare la restante refurtiva per un valore di circa 10.000 euro, tra attrezzature da lavoro ed altri oggetti tra cui un boiler, smurato dal bagno dell’appartamento. Entrambi sono stati arrestati per furto il flagranza. Altre due persone sono state denunciate a piede libero per ricettazione. L'attività rientra in un più attento controllo del territorio, a seguito del quale il reparto territoriale carabinieri di aprilia ha intensificato i controlli notturni per contrastare il fenomeno dei furti commessi su quel territorio. recenti sono infatti anche il recupero di biciclette, materiale sportivo e attrezzature da lavoro eseguito nelle settimane precedenti.