Un centro commerciale pieno di gente può trasformarsi in una "buona" occasione per mettere a segno qualche furto qua e là.Almeno fino a quando non scattano i controlli dei carabinieri. Come accaduto nella giornata di ieri quando intorno alle 18:30 ad Aprilia presso il centro commerciale “Esselunga”, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di mirati servizi volti a contrastare la recrudescenza dei reati di natura predatoria in danno di esercizi commerciali, ove maggiore è l’affluenza di pubblico, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di “furto aggravato” due donne di nazionalità rumena, M. L., 32enne e V. L. 50enne.

Entrambe sono ritenute responsabili di aver asportato, occultando all’interno di una borsa merce varia per un valore complessivo di oltre 200,00 euro.

Le due sono state temporaneamente sottoposte alla misura degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo, mentre la refurtiva, interamente recuperata, è stata consegnata all’avente diritto.