Un’azione inqualificabile, un offesa all’amor di Patria.

Potrebbe essere inquadrato così quanto accaduto nella notte compresa fra il 20 e il 21 gennaio scorsi - ossia tra venerdì e sabato del passato fine settimana - nel parco dedicato ai Marinai d’Italia di via Volturno, ad Aprilia.

In particolare, delle persone ignote - probabilmente giovani, a giudicare dall’aspetto dell’atto di vandalismo - hanno deciso di imbrattare la bandiera italiana presente sul pennone che sovrasta il cippo dedicato ai Marinai: nello specifico, il Tricolore è stato “taggato” - come si dice nel gergo dei writers - con due scritte realizzate con un pennarello nero indelebile a punta larga. 

Un atto vandalico, dunque, che il presidente dell’Associazione nazionale dei Marinai d’Italia, Francesco Tramontano, ha deciso di denunciare ai carabinieri, pur non avendo alcun sospetto e nemmeno conoscendo il significato della scritta realizzata.