Arresti convalidati e custodia cautelare in carcere per in quattro indiani bloccati domenica sera, ad Aprilia, dai carabinieri, con un carico di oppio in auto. Gli indagati, interrogati dal gip Mara Mattioli, hanno negato di sapere qualcosa di quella sostanza stupefacente e il magistrato li ha tenuti tutti dietro le sbarre. Attorno alle ore 20 di domenica, in via Genio Civile, i carabinieri della stazione di Campoverde, nel corso di un'attività tesa a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato i quattro. Alle 17.30 dello stesso giorno, durante un controllo del territorio, esattamente in via La Cogna, era stato intimato l’alt ad un’autovettura la quale proseguiva la marcia senza fermarsi dandosi a repentina fuga. Dopo un breve inseguimento sulla via Genio Civile, direzione s.r. 148 Pontina, l’autista del veicolo inseguito speronava l’auto di servizio dei militari e perdeva il controllo del mezzo nel tentativo di superare altra vettura, terminando la corsa a bordo carreggiata. I carabinieri operanti, a seguito dell’urto, tamponavano l’auto che li precedeva e nonostante le ferite riportate nel sinistro stradale, riuscivano a bloccare tutti e quattro i soggetti a bordo, che tentavano di darsi alla fuga, mentre l’autista del veicolo coinvolto nel sinistro rimaneva illeso. All’interno dell’auto venivano rinvenuti 1,237 chili di oppio e 4.642 euro in contanti, il tutto sottoposto a sequestro.