Quando i soccorsi arrivarono in via Pescarella, nella notte tra il 16 ed il 17 maggio del 2015, si trovarono di fronte ad un’auto letteralmente spezzata in due. All’interno, tra le lamiere aggrovigliate, il corpo di un uomo, oramai senza vita. Si trattava del 39enne Ion Serbu. L’intervento dei soccorritori è stato inutile, e i carabinieri del Reparto territoriale di Aprilia hanno effettuato i rilievi e da subito hanno capito che la vettura non poteva essere condotta dalla vittima. Qualcun altro era al volante. Qualcuno che dopo l’incredibile urto ha avuto modo di lasciare il luogo del sinistro. 

E così portando avanti le indagini nei giorni successivi i militari di via Tiberio sono risaliti fino ad Adrian Marian Varà, 32 anni a settembre, cittadino originario della Romania. E’ lui che per gli inquirenti guidava quella notte. 

(Articolo completo su Latina Oggi del 28 Febbraio 2017)