Con riferimento alla determinazione delle aliquote Tari, l’Amministrazione comunale di Aprilia conferma che al saldo saranno applicate le diminuzioni previste per l’anno in corso. Le nuove aliquote saranno approvate in occasione del Consiglio Comunale che si terrà entro il prossimo 30 marzo, data indicata per l’approvazione del bilancio. Complessivamente, il nuovo regime tariffario Tari, prevede una diminuzione delle entrate comunali di circa un milione di euro, rispetto al 2016 (gli introiti previsti scendono da circa 13 milioni e 900 mila euro a 12 milioni e 900 mila euro circa) e ciò sarà ripartito su tutte le utenze (private e commerciali) in termini di alleggerimento della tariffa. Nello specifico, le attività produttive avranno una riduzione media del 10%, mentre per le famiglie la riduzione dell’aliquota Tari oscillerà tra il 13% e il 16%. In sintesi, per una famiglia di 3 o 4 persone la diminuzione fiscale si tradurrà in un risparmio di circa 60 euro. “Questo è il primo risultato concreto del percorso parallelo che vede andare di pari passo l’estensione in tutto il territorio della raccolta differenziata e la lotta all’evasione – hanno commentato il Sindaco Antonio Terra e l’Assessore alle Finanze Roberto Mastrofini – e se come si presume il trend positivo proseguirà anche nelle prossime annualità, le bollette saranno destinate a scendere ulteriormente. Tutto ciò sarà possibile grazie ai minori costi di gestione della nettezza urbana e alla lotta all’evasione, fattori che hanno già permesso di estendere la base contributiva. Infatti, il numero delle utenze è salito da circa 25.500 ad oltre 27.500 ”.