Fare cassa con alcuni beni da vendere nel giro di due anni e riqualificare altre strutture oggi - in parte - in stato di degrado o abbandono, ricercando una partnership con dei privati.

Sono questi i due obiettivi che il Comune di Pomezia intende perseguire, stando al piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari approvato recentemente dalla Giunta pentastellata guidata dal sindaco Fabio Fucci.

In particolare, per quanto riguarda le vendite, nel 2017 l’ente punterà ad alienare il “Palalavinium” di via Pietro Nenni: la struttura sportiva, del valore di 729.624,38 euro, vede delle procedure di vendita già avviate.

Oltre al palasport, sempre per l’anno prossimo, si va verso la vendita dell’autoparco di via Cincinnato: in questo caso, l’ente vorrebbe incassare 266.890,33 euro.

Diverso il discorso in tema di valorizzazioni: il prossimo anno, infatti, potrebbe essere quello della svolta per la riqualificazione di molte strutture, soprattutto all’interno del complesso della Selva dei Pini.
In primis, va evidenziato che l’ente intende promuovere accordi di partnership coi privati al fine di recuperare gli immobili inseriti nel piano: primo fra tutti, in questa lista, è lo scheletro del futuro teatro comunale di via Virgilio.