Nei giorni scorsi, con la pubblicazione sul Bollettino ufficiale, la Regione Lazio ha ufficializzato i confini della Riserva naturale della Sughereta di Pomezia.

“È un onore per noi – commenta il presidente del Parco dei Castelli Romani, Stefano Cresta – avere il ruolo di ente gestore di quest’area che tanto in comune ha con i Castelli Romani. Con l’approvazione dei confini, insieme al Comune di Pomezia, porteremo avanti tutte le azioni necessarie per intensificare i controlli che, con l’ausilio dei guardiaparco operativi già dalla giornata di ieri sul territorio, abbiamo iniziato a rafforzare. Il primo intervento che stiamo mettendo in atto riguarderà la realizzazione di nuovi cartelli, che verranno affissi nelle zone di confine, per delimitare non solo il territorio della Sughereta, ma anche per rendere immediatamente visibili alle persone che vi si recano, quali sono le norme comportamentali da tenere una volta entrati nella Riserva.”

“Un grande traguardo raggiunto – afferma l’Assessore Riccardo Borghesi – Con l’istituzione dei nuovi confini, avremo una intensificazione dei controlli mediante il costante monitoraggio dei guardiaparco nella Riserva e una maggior semplificazione nel far rispettare le normative che regolano questa splendida area verde della nostra città.”

“Con i nuovi confini – dichiara il Sindaco Fabio Fucci - il controllo dell’Ente Parco Regionale dei Castelli Romani a cui oggi risulta essere stata affidata la Riserva Naturale della Sughereta verrà ulteriormente potenziato. L'Ente Gestore potrà indirizzare le proprie politiche verso un maggior controllo della Riserva, grazie alle reali basi catastali definite dai confini approvati, garantendo la salvaguardia del territorio e la qualità della vita dei cittadini.”