La giornata di oggi sarà un crocevia importante per il futuro dei lavoratori della Fiorucci di Pomezia, 106 dei quali potrebbero essere interessati da una procedura di licenziamento collettivo dall’azienda di Santa Palomba, stabilimento che dal 2011 è stato acquisito dalla multinazionale Campofrio Group.

Infatti, stando a quanto resto noto dal segretario generale della Flai Cgil di Roma Sud, Pomezia e Castelli, Gianfranco Moranti, oggi si terrà un incontro presso l’Unindustria di Roma «per svolgere l’esame congiunto previsto dalla legge»: «Dopo l’incontro - ha chiarito Morandi - verrà indetta ed effettuata un’assemblea generale per decidere insieme ai dipendenti come affrontare tale grave situazione».