A margine dell’approvazione - da parte della Giunta comunale di Ardea - del progetto presentato da un’associazione per istituire il “Controllo del Vicinato” tra Tor San Lorenzo e la Nuova California, il sindaco della città - Luca Di Fiori - ha voluto commentare la decisione di sposare l’idea promossa da Piero D’Angeli.

«La sicurezza delle nostre comunità è fondamentale - ha chiarito il primo cittadino - È essenziale, oggi, lavorare in questo senso, partendo dal concetto di rete. Le istituzioni non sono niente senza i propri cittadini. Ecco perché, per parlare di sicurezza, bisogna abbandonare il concetto di quartieri dormitorio. Per farlo, gli enti locali hanno le loro responsabilità, ma non si può non passare attraverso quel senso di comunità che molte realtà delle periferie delle metropoli sembra abbiano dimenticato. Fare una comunità è un qualcosa che parte dal basso ed è questione complessa e articolata. Ecco perché mi sento orgoglioso di vedere che una associazione, come il Comitato di quartiere di Nuova California, abbia deciso di promuovere questa iniziativa. È il segno di come chi ha scelto questi luoghi dove vivere vuole fare comunità. Il mio auspicio è vedere come anche altre frazioni possano fare altrettanto».