A distanza di nove mesi dall'incidente stradale che vide la morte del giovanissimo Mirko De Pace, registrato lungo via Pratica di Mare, ad Ardea, nella giornata di ieri è arrivata la condanna per omicidio stradale a carico di Manuel Bello, il 28enne che era al volante dell'Alfa 147 che impattò contro il motorino del ragazzetto.

In particolare, dopo il processo con rito abbreviato (che prevede la riduzione di un terzo della pena), il giovane è stato condannato a undici anni di reclusione.

Ricordiamo, a tal proposito, che l'incidente venne registrato il 27 luglio dell'anno scorso: Mirko aveva appena prenotato la sua festa per il diciottesimo compleanno quando venne travolto dall'Alfa di Bello. Quest'ultimo, che era al volante in stato di alterazione psicofisica e senza la patente di guida, venne arrestato qualche ora dopo i fatti dagli agenti della polizia stradale di Albano Laziale, intervenuti sul luogo del sinistro per i rilievi di rito.