Sarà direttamente il Comune a raccogliere le lamentele dei cittadini e a veicolare proteste e disagi agli uffici competenti. È la soluzione prospettata dal sindaco di Lenola Andrea Antogiovanni e dalla sua amministrazione a conclusione del confronto pubblico che si è svolto venerdì sera in Municipio. L’incontro era stato convocato dal primo cittadino a seguito delle numerose segnalazioni arrivate nelle ultime settimane da parte dei cittadini. Posta in ritardo, bollette recapitate oltre la data di scadenza, missive arrivate a parecchi giorni di distanza dal loro invio: questi i casi portati all’attenzione del governo cittadino. Antogiovanni, che ha anche dovuto prendere atto di come il servizio negli ultimi giorni sia migliorato, ha comunque voluto rassicurare i cittadini presenti che il Comune si farà portavoce col direttore dell’ufficio postale di Fondi per chiarire la causa dei problemi registrati e chiederne la risoluzione.