La raccolta differenziata volerà anche su percentuali che sfiorano l’80% ma c’è un’altra faccia della medaglia da considerare. Il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in strada è aumentato. Lo ha sostenuto il consigliere del Movimento Cinque stelle giovedì sera nel corso dell’ultima seduta dell’anno di Consiglio comunale. L’esponente grillino ha presentato al sindaco Salvatore De Meo un’interrogazione, chiedendo cosa stesse facendo l’ente per fronteggiare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti in strada. «Evidentemente - ha criticato Antonelli - si è agito male nel non prevenire, facendo un’attività seria di controllo delle utenze abitative irregolari. Attività che, come fatto notare in un’interpellanza dello scorso Consiglio, la nostra amministrazione ha pensato bene di assegnare in ambito di contratto per il servizio di gestione dei rifiuti alla società De Vizia riconoscendo alla società la modica percentuale del 46% sulle somme recuperate dai possibili evasori che verrano scovati». Nel botta e risposta, il primo cittadino ha replicato insistendo sulle attività di contrasto da porre in essere nei confronti degli incivili. «Abbiamo potenziato l’organico della polizia locale con unità destinate proprio al controllo dell’ambiente. A loro sostegno anche gli ispettori ambientali, entrati in servizio di recente». Non solo repressione: il sindaco ha anche garantito che sono in corso attività di bonifica delle discariche abusive man mano individuate sul territorio comunale. Anche se occorre investire importanti somme economiche al riguardo.