Abitazioni isolate che di notte si trasformano in case d’appuntamento per consumare prestazioni sessuali. Il commissariato di polizia di Fondi ha acceso i fari sul fenomeno dello sfruttamento della prostituzione e ha avviato un’attività investigativa. L’ipotesi è che il mercato del sesso si regga su un sistema articolato, in grado di contare su una clientela abituale. Le ricerche, in pieno svolgimento, potrebbero portare a esiti significativi. Tra le zone su cui si è posata l’attenzione della polizia, l’area della stazione ferroviaria ma anche il litorale. Il dato è emerso nel bilancio stilato dagli uffici del commissariato di via Largo Evangelista in merito alle attività svolte nel 2016.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (sabato 31 Dicembre)