I lavori nel cimitero si faranno perché, divieti a parte, l’igiene e la salute pubblica vengono prima di tutto. Il sindaco Federico Carnevale firmerà nei prossimi giorni il provvedimento con cui si darà il permesso a realizzare un blocco di 36 tombe in via d’urgenza. Attualmente nella struttura sulla via Appia restano meno di dieci loculi e si è venuto a creare il serio pericolo che da qui a un mese la struttura possa andare in blocco. Per quanto riguarda il divieto a costruire, la parola finale sui cantieri nel cimitero spetterà ai giudici del Tar del Lazio: l’udienza è fissata in primavera e servirà a stabilire una volta per tutte da che parte sia la ragione tra Autorità dei bacini del Lazio e Comune di Monte San Biagio. Ieri mattina il sindaco Carnevale ha avuto una riunione in Regione. I tecnici della Regione hanno prospettato la possibilità di trovare una via di uscita. 

Il servizio completo in edicola con Latina Oggi (20 gennaio 2016)