Ha avuto inizio nella giornata di ieri a Fondi, nell’Aula consiliare “Luigi Einaudi”, il secondo Corso di formazione per Ispettore Ambientale Comunale Volontario. Lo rendono noto il Sindaco Salvatore De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli, precisando che il Corso fa seguito al bando, pubblicato nel Dicembre scorso, che prevedeva la presentazione delle domande di iscrizione entro il 5 Gennaio scorso, data entro la quale sono pervenute n°39 istanze.

Il bando ha recepito le modifiche approvate con delibera di Consiglio comunale il 30 Settembre 2016 con cui l’Ispettore Ambientale viene qualificato come Pubblico Ufficiale in quanto agisce nella sfera della Polizia Amministrativa e pertanto accerta, attraverso l’applicazione della normativa vigente, ogni violazione ai regolamenti comunali che disciplinano la materia del conferimento dei rifiuti e che prevedono una sanzione di carattere amministrativo. Gli incontri del secondo Corso, per un totale di 20 ore, sono tenuti dal Comandante della Polizia Locale Giuseppe Acquaro e da personale qualificato e vertono sui seguenti argomenti: figura e compiti dell’Ispettore Ambientale Comunale Volontario, procedimento sanzionatorio amministrativo a norma di legge, raccolta differenziata, normative in materia ambientale, diritto degli Enti locali, violazioni a Regolamenti e Ordinanze, disposizioni comunali in materia di conferimento dei rifiuti, gestione dei Centri di raccolta, illeciti amministrativi e reati in materia ambientale, corretta redazione dei verbali per l’accertamento degli illeciti. Coloro i quali supereranno con profitto il Corso dovranno garantire almeno n°20 ore mensili di attività a titolo gratuito a favore dell’Ente.

«A seguito dell’emanazione dei decreti sindacali del Dicembre 2016 – dichiarano il Sindaco De Meo e l’Assessore Muccitelli – nello scorso mese di Gennaio i primi Ispettori Ambientali hanno intrapreso l’attività di volontariato, coadiuvati e coordinati dal Comando di Polizia Locale. L’attività degli Ispettori si sta rivelando utilissima a livello informativo ed educativo nei confronti dei cittadini sulle modalità e sul corretto conferimento e smaltimento dei rifiuti. Le loro funzioni di vigilanza e controllo stanno inoltre consentendo di far emergere numerose irregolarità, che sono al vaglio del Comando di Polizia Locale per l’emissione delle relative sanzioni».