Era coinvolto nell'operazione "Enigma" ma il provvedimento nei suoi confronti è arrivato solo ora. Nella giornata di oggi a Caivano (Na), i carabinieri della tenenza di Fondi in esecuzione dell’ordinanza di misura cautelare della permanenza in casa, emessa lo scorso 8 febbraio dal gip del Tribunale dei Minori di Roma – che concordava con la motivata richiesta avanzata dal comando arma procedente, nell’ambito di una pregressa attività investigativa, concernente l’operazione convenzionalmente denominata “enigma” hanno rintracciato e poi arrestato un giovane 17enne (prossimo al compimento dei 18 anni), residente per l'appunto a Caivano. L’arrestato e’ stato condotto presso domicilio, ove rimarrà ristretto in regime di permanenza in casa in quanto minore.