L’ospedale di Fondi non si salverà da solo, questo è certo. Dovrà pensarci la politica che ha il potere per decidere come muovere le risorse e dove destinarle. Se il “San Giovanni di Dio” è prioritario, questo dovrà dimostrarlo la politica locale e regionale. Lo sostiene il gruppo locale del Partito socialista italiano, rappresentato da Filiberto Rizzi. Il Psi ribadisce il proprio impegno nella difesa del presidio sanitario fondano colpito negli ultimi anni da tagli e interventi di riorganizzazione dei reparti. Operazioni coincise con una dimunizione dei servizi. Se nessuno lo farà prima, lo schieramento a breve proporrà un’assemblea pubblica invitando la politica - senza bandiere - a riunirsi nel perseguire l’obiettivo comune di sostenere il rilancio dell’ospedale. Da Fondi deve partire una linea politica unita da proporre al governatore del Lazio Zingaretti.