Il sindaco di Itri sbatte i pugni sul tavolo. «Adesso ascoltate le nostre idee» è il suo pensiero. Il primo cittadino Antonio Fargiorgio non le manda a dire e di suo pugno scrive una lettera a Regione, Trenitalia e dirigenti per chiedere chiarimenti sulle condizioni della stazione ferroviaria e dei nuovi orari. «Voglio dare corpo e voce alle problematiche che costantemente vengono segnalate dal comitato pendolari all’amministrazione comunale». Così esordisce Fargiorgio. Il prospetto dei nuovi orari attivo dal 12 marzo preoccupa i pendolari itrani. «Lo scalo ferroviario di Itri - conclude il sindaco - merita la stessa dignità che caratterizza le altre stazioni della tratta ferroviaria».

L'articolo completo in edicola su Latina Oggi (17 febbraio 2017)