È stato arrestato lunedì a Fondi dopo un mese circa dall’operazione “Big Rock”, che ha portato all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di altre 35 persone. Ieri il 26enne X.F., di nazionalità albanese, è stato interrogato per rogatoria dal gip del Tribunale di Latina, ma il giovane ha preferito restare in silenzio. Nella giornata di lunedì, infatti, i carabinieri del Norm di Terracina hanno notato dei movimenti sospetti nei pressi del centro storico di Fondi. I carabinieri lo hanno bloccato e a seguito di ulteriori controlli hanno appurato come sul 26enne gravasse l’ordine di carcerazione firmato dal gip del Tribunale di Perugia. Così per il giovane è scattato l’arresto.