Ci si attendeva dalla Regione una risposta ben diversa rispetto alla bocciatura del bilancio d’esercizio 2015. Ci si aspettava ad esempio che il governatore del Lazio Nicola Zingaretti accettasse l’invito a partecipare a un tavolo di confronto in prefettura. Oppure che a distanza di anni dagli annunci sul rilancio del Mof, si facesse qualcosa di concreto per il mercato di viale Piemonte. E invece è arrivata, dalla stampa piuttosto che attraverso una comunicazione tra i soci, la delibera del 7 marzo scorso con cui la giunta dà indirizzo di esprimere voto contrario al bilancio di Mof Spa. Questa volta l’amministratore delegato Enzo Addessi non si contiene. In due pagine indirizzate al presidente della Regione Zingaretti, l’ad sfoga il suo «profondo rammarico». Anche perché l’assemblea dei soci è stata rinviata per ben due volte, e una terza convocazione c’è stata per il 28 marzo prossimo. Addessi contesta i motivi che hanno portato alla decisione della giunta, in particolare i rilievi del collegio di revisione che ha evidenziato criticità nella gestione finanziaria del Mof. 

(Articolo completo su Latina Oggi del 25 Marzo 2017)