Erano stati trovati in possesso di droga ed ora arrivano i provvedimenti. Sono stati infatti eseguiti dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale Latina una serie di provvedimenti restrittivi della libertà personale - emessi dal G.I.P. del Tribunale di Latina dott.ssa Laura Matilde Campoli, su richiesta della locale Procura della Repubblica dott. Giuseppe Miliano – nei confronti di quattro persone tutte originarie di Fondi, dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti. Tutto comuncia nel mese di ottobre 2016 quando venne tratto in arresto a Fondi G.A. trovato in possesso di circa 3 kg. di sostanze stupefacenti (Kg. 1,678 di hashish suddiviso in 17 panetti, 110 gr. di cocaina corrispondenti a 220 dosi da destinare alla rivendita e circa 1 kg. di marijuana pronta per lo spaccio e n. 4 piante di Marjuana). Il pusher, anche dopo essere stato recluso in carcere, ha
continuato l’attività illecita impartendo ordini e disposizioni ai suoi “collaboratori” come dare indicazioni dove trovare la sostanza stupefacente, a chi smerciarla e da chi riscuotere i crediti vantati.


Le attività investigative sviluppate nei mesi seguenti hanno consentito di individuare le persone che unitamente a G.A. erano intente all’attività illegale dello spaccio di cocaina, hashish e marjuana. All’interno del gruppo criminale
c’era anche una sorta di divisione merceologica dell’approvvigionamento e dello spaccio della sostanza psicotropa.
In ragione della concreta possibilità di reiterazione del reato unitamente agli elementi probatori emersi dalle attività esperite dai miliari del Nucleo Mobile della Compagnia di Fondi, il GIP del Tribunale di Latina accogliendo la
richiesta del Pubblico Ministero ha adottato la misura cautelare per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.