Al via i controlli dall'alto delle linee di media tensione per un servizio elettrico sempre più efficiente nelle province di Roma e Latina. A comunicarlo è E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, sta effettuando un check-up aereo per monitorarne con un elicottero specializzato lo stato di salute di circa 670 km di cavi aerei di media tensione e di centinaia di sezionatori aerei di manovra: complessivamente, si tratta di una rete elettrica che alimenta 707 cabine elettriche di trasformazione, 383 posti di trasformazione a palo che forniscono energia a 77.613 clienti di bassa tensione e a 141 clienti di media tensione.

Le verifiche si concentreranno sui di Aprilia, Bassiano; Campodimele, Castelforte, Cisterna, Cori, Fondi, Formia, Gaeta, Itri, Latina, Lenola, M.S. Biagio, Minturno, Norma, Pontinia, Priverno, Prossedi, Roccagorga, Rocca Massima, Roccasecca dei Volsci, S. Felice Circeo, Sabaudia, Sermoneta, Sezze, Sonnino, Sperlonga, Spigno, Terracina. Per la provincia Roma: Anzio,  Ardea, Lanuvio, Nettuno, Pomezia, Velletri.

"La verifica con elicottero, effettuata con tecnologie di ultima generazione, consiste nell'ispezione delle linee aeree, difficilmente controllabili da terra, e rientra nell'ambito delle attività di prevenzione e manutenzione delle linee elettriche - si legge nella nota ufficiale - I voli a bassa quota delle linee consentono la rilevazione visiva, ad elevata risoluzione, di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti. Durante queste ispezioni viene posta particolare attenzione alla presenza di piante nelle immediate vicinanze dei conduttori, allo stato dei sostegni, delle mensole, degli isolatori e dei posti di trasformazione su palo. Le operazioni avvengono con le linee elettriche in tensione, senza ricorrere a interruzioni del servizio e quindi senza disagio per la clientela. Al controllo aereo fa seguito l'analisi di dettaglio dei dati registrati e le eventuali ispezioni mirate dei tecnici di e-distribuzione che definiscono il successivo piano di interventi".

L'ispezione eliportata durerà circa una settimana, dopodiché si passerà alla fase operativa con le operazioni sul campo in virtù delle esigenze di intervento rilevate nel corso delle ispezioni eliportate.