Chi vorrà passare una giornata di relax all'ombra della Villa Imperiale di Nerone potrebbe rischiare di non trovare posto: ad Anzio, infatti, è stato stabilito che i 500 metri lineari di spiaggia compresi tra l'Arco Muto e i resti del porto neroniano a sud e tra l'Arco Muto e lo stabilimento "Rivazzurra" a nord saranno sottoposti a un regime di accessi contingentati e controllati, con posti che potranno essere prenotati anche attraverso una apposita App per smartphone e tablet a distanza di 24 ore dal momento in cui si vuole scendere in spiaggia.
La novità è stata ufficializzata ieri dal sindaco Candido De Angelis, che ha voluto rimarcare ancora una volta come Anzio sia l'unica città della provincia di Roma a essere insignita della Bandiera Blu e della Bandiera Verde e, di conseguenza, ha il dovere di tutelare le sue aree di pregio in questi tempi caratterizzati dall'emergenza Covid.

«In previsione dell'importante affluenza turistica - ha spiegato il primo cittadino -, l'accesso in spiaggia sarà contingentato e sottoposto al rigido controllo di un apposito servizio di vigilanza. Tramite una specifica App, inoltre, chi sceglierà di prendere il sole e di fare il bagno nel tratto di costa tanto caro all'imperatore Nerone potrà prenotare, ventiquattrore prima, il proprio posto in riva al mare».

E non è tutto: «Nei prossimi giorni, espletate le procedure di legge, in tutte le spiagge libere del nostro litorale saranno posizionati i mastelli per la raccolta differenziata, con un servizio continuo di pulizia - ha aggiunto il sindaco -. Inoltre, lungo tratti di costa particolarmente sensibili, nel rispetto di quanto previsto dall'autorità marittima, saranno operative diverse postazioni di salvamento. Lungo la spiaggia dell'Arco Muto, per evitare assembramenti e per tutelare un'area di grande pregio storico, l'accesso sarà costantemente monitorato da una società di vigilanza che, anche durante l'orario notturno, sorveglierà l'intera costa anziate, nel rispetto dell'ordinanza vigente, che vieta l'accesso dalle ore 21.30 e alle ore 7.00».