Successo per l'iniziativa "Ripuliamo Sabaudia", a sorpresa arrivano anche le telecamere della Rai. L'iniziativa è stata promossa dall'associazione Laboratorio Sabaudia e dal gruppo Anjali Yoga che quest'anno non potrà organizzare come di consueto l'International Yoga Day.

Ogni anno oltre alla pratica dello yoga sono stati lanciati messaggi importanti per quanto riguarda la tutela del territorio e quindi quest'anno il gruppo Anjali ha deciso di fare altrettanto cimentandosi nell'iniziativa.

Sono stati raccolti rifiuti su una porzione di duna, un gesto anche per dare il buon esempio alle molte persone che ieri hanno affollato le spiagge e un invito ad essere rispettosi di un ambiente così bello e così fragile.

Domenica 21 giugno si scende in campo per la tutela della spiaggia nell'ambito dell'iniziativa "Ripuliamo Sabaudia", promossa dalle associazioni Laboratorio Sabaudia e Anjali Yoga con il patrocinio dell'Amministrazione comunale.

L'attività prevede la raccolta manuale dei rifiuti sul lungomare e sarà realizzata nel rispetto delle prescrizioni in atto in materia di contrasto e contenimento dei contagi da Covid-19. Puntando sull'iniziativa individuale e sul contributo di tutti, le due associazioni, fortemente radicate sul territorio, vogliono ribadire e diffondere un messaggio semplice quanto essenziale: la necessità di mantenere pulita la spiaggia e la duna, a tutela dell'ambiente e delle peculiarità paesaggistiche che fanno di Sabaudia perla del Tirreno e meta prediletta per visitatori e vacanzieri. Di qui il pieno supporto dell'Amministrazione, che sarà presente all'iniziativa con alcuni suoi rappresentanti.

L'appuntamento è alle ore 8.00 di domenica 21 giugno presso il parcheggio antistante la Caserma Piave. L'attività andrà avanti fino alle ore 12 e comunque secondo le disponibilità di ogni volontario partecipante.
"L'iniziativa di Laboratorio Sabaudia e Anjali Yoga sarà l'occasione per contribuire attivamente alla salvaguardia del territorio ma prima ancora a sensibilizzare tutti noi sulla sempre più impellente necessità di rispettare il lungomare e la biodiversità che ospita", il commento del sindaco Gervasi.

La partecipazione sarà volontaria e non ha bisogno di iscrizione preventiva. La cittadinanza è invitata a partecipare attivamente.

di: La Redazione