E' qui la festa? Sì, a metà. Che estate sarà? Diversa, lontana anni luce anche se sono passati appena dodici mesi da quella dell'anno scorso. Tra pochi giorni, il 6 luglio, nel capoluogo pontino si festeggerà la patrona di Latina e dell'Agro Pontino: Santa Maria Goretti. E per una volta sarà tutto molto diverso. «Niente bancarelle, faremo una Messa all'aperto con una processione solenne, ma restando dentro alla parrocchia con tutti i dispositivi previsti dalle misure di contenimento», garantisce don Anselmo Mazzer, parroco della Chiesa.

Sarà presente il Vescovo Mariano Crociata che celebrerà la cerimonia e poi non è escluso anche l'intervento del sindaco e del Prefetto come era avvenuto negli anni scorsi in rappresentanza delle istituzioni. La festa sarà ovviamente in forma ridotta e neanche a farlo apposta ricade in occasione del 70esimo anniversario della canonizzazione. Molti fedeli, ma anche tantissime persone che vivono nel quartiere e che hanno sempre vissuto sia i preparativi della festa che tutte le altre fasi, si dovranno accontentare dunque soltanto degli spettacoli pirotecnici che chiuderanno le celebrazioni e daranno appuntamento al prossimo anno.

La Chiesa di Santa Maria Goretti comunque non si è fatta trovare impreparata, è stata la prima che ha puntato sulle Messe all'aperto dallo scorso maggio e la risposta dei fedeli è stata molto buona.

Le cerimonie si celebrano infatti in un grande piazzale alle spalle del campanile, una volta l'area era adibita ad un campo di calcetto, adesso invece è utilizzata per le funzioni religiose. «E' chiaro che non possiamo celebrare una festa come in passato perché sono vietati gli assembramenti - ricorda il parroco - ma vogliamo festeggiare ugualmente e saranno garantiti i fuochi pirotecnici».

Sarà un evento segnato dalle restrizioni, come era prevedibile. «Sa per quale motivo abbiamo deciso di lasciare almeno i fuochi? Perchè in questo modo vogliamo offrire un momento di esteriorità festosa è un modo anche per lanciare un segnale», ricorda. E significa ripartire con un cielo pieno di luci.