Resterà chiuso, almeno per il momento, il parcheggio antistante l'hotel Le Dune. Fino a diversa comunicazione, dallo scorso quattro luglio l'area è interdetta all'accesso e alla sosta per motivi di sicurezza dovuta in parte proprio al parcheggio selvaggio.

"L'incontrollata modalità di parcheggio – si legge nell'atto di settore con cui viene istituito il divieto - dei mezzi dei privati avventori del litorale ha provocato l'insorgere di gravi problematiche di circolazione, bloccando l'uscita e l'entrata del parcheggio".

Nel mese di maggio era stata formalizzata un'apposita procedura di gara per l'affidamento della gestione dell'area del parcheggio. Tuttavia dopo la procedura di evidenza pubblica ed una trattativa diretta non si è comunque potuto procedere all'aggiudicazione del servizio. Le ditte partecipanti non avrebbero infatti presentato una offerta ritenuta valida. Quindi il parcheggio resta chiuso, un problema non da poco se si pensa al problema della sosta sul lungomare di Sabaudia.

Anche il vicino Comune di San Felice Circeo ha delle grane in tutto simili. In questo caso il problema maggiore riguarda il centro storico, dove sono due le aree di sosta che dovevano essere realizzate e che sono ancora in fase progettazione. Entrambi i comuni si sono rivolti ai privati per trovare aree di sosta contigue al lungomare e per quanto riguarda Sabaudia non sono mancate le polemiche per quanto riguarda tempi e nulla osta. Il potenziamento del trasporto pubblico potrebbe essere una soluzione, almeno in parte? Forse si ma con una organizzazione più capillare.