Un progetto per ridisegnare la viabilità e l'organizzazione all'interno della via dei pub. E' la proposta presentata da uno dei proprietari dei locali della zona, Andrea Fanti. L'obiettivo è quello di arrivare a un accordo tra i proprietari dei locali e i residenti, affinché tutti siano soddisfatti e la zona possa essere sicura e vivibile.

«Vogliamo arrivare a creare un vero e proprio centro commerciale all'aperto - spiega Andrea Fanti - Il tutto chiaramente nel pieno rispetto delle regole imposte dalla necessità di contenere la pandemia di Covid 19. L'area dei pub in questo momento ha bisogno di nuove regole, di realizzare un patto tra residenti e attività. Dopo aver vissuto sulla mia pelle le conseguenze di una assenza di regole, che ha portato alla chiusura di 2 attività a cui ora se ne sono aggiunte altre 3 per fatto accidentale». Insomma, la zona pub necessita di una vera e propria rivisitazione. «L'area andrebbe gestita come un unico centro d'interesse con delle regole di ingresso come avviene nei centri commerciali per garantire l'osservanza dei protocolli anti covid - spiega Andrea Fanti - Ho chiesto aiuto al geometra Francesco Biniero che ha riprodotto l'area con le modifiche necessarie. L'idea mi è venuta pensando a quello che avviene all'interno della mia attività, nelle cucine dove si utilizza il principio della marcia avanti, ugualmente andrebbe fatto per regolare i flussi dividendo la carreggiata, i gestori saranno responsabili del marciapiede allargando leggermente l'area di somministrazione». Serve, dunque, una migliore organizzazione. Per far sì che tutto possa funzionare, spiega Fanti, «sarà necessario vietare il transito delle auto dalle ore 18 alle 2 dal venerdì alla domenica, inclusi i residenti, per i quali sarà necessario dedicare dei parcheggi garantiti nelle immediate vicinanze per sopperire al disagio.

La zona pub - conclude Fanti - muove un economia importante per la città di Latina, rendendola meta di incontro per centinaia di giovani anche dei paesi vicini. Continuando senza un progetto o una organizzazione precisa, rischiamo di vanificare tutti gli sforzi fatit in questi anni dal punto di vista economico».