Era inevitabile e prevedibile, considerata l'emergenza ancora in corso e l'oggettiva difficoltà a far rispettare le prescrizioni nel corso di un evento che sposta migliaia di persone che affollano il borgo dei Lepini. La Sagra del Prosciutto di Bassiano, edizione 2020, non si svolgerà. A comunicarlo è stata una stringata nota sottoscritta congiuntamente dall'amministrazione comunale e dalla ProLoco di Bassiano, incaricata di realizzare logisticamente l'evento che in questa edizione avrebbe spento la sua 53esima candelina. «Abbiamo atteso fino all'ultimo prima di rendere pubblico questo avviso, volevamo prima verificare quali margini concedessero le nuove indicazioni annunciate dal Governo in materia di eventi pubblici. Viste le disposizioni vigenti - si legge nella nota - non è nelle nostre possibilità gestire eventi all'interno del paese cercando di garantire la totale sicurezza dei partecipanti e soprattutto il distanziamento sociale. Per questo motivo la 53esima Sagra del Prosciutto viene ufficialmente rinviata».


Lo stesso ente e la ProLoco bassianese hanno confermato che si sta valutando, comunque, la fattibilità di programmare un nuovo evento, diverso dalla Sagra e dal Ferragosto Bassianese, che possa tenersi ad agosto: «Tornerà il tempo delle tradizionali feste di paese e, per il momento, ci godiamo, insieme ai tanti visitatori e turisti di questo ultimo periodo, il nostro amato Bassiano». Tanti i commenti sui Social alla notizia che uno degli eventi di punta dell'estate sui Lepini in questa edizione non si svolgerà. Tanto dispiacere per chi contava di parteciparvi, ma la convinzione che davvero in questo periodo correre rischi inutilmente può diventare dannoso per la salute pubblica