In tempi di vacche magre e di disastri legati all'emergenza Covid parlare di investimenti e di prospettive di crescita in provincia di Latina può essere un miraggio. Ad offrire uno spunto positivo, anche di riflessione su cosa voglia dire affrontare il mercato oggi e dare notizie (buone notizie) che non siano solo legate alle grandi multinazionali, ci ha pensato il gruppo Benacquista, conosciuto in terra pontina anche per l'impegno legato allo sport, ma che riserva sorprese anche sul fronte dei numeri che ne caratterizzano l'attività. Cifre impressionanti. L'occasione è l'annuncio di una acquisizione importante, o del passaggio (o migrazione, per usare un termine caro ai broker) di una parte di agenti del gruppo finanziario Pramerica proprio all'interno della Benacquista che per fare fronte alle new entry e al portafoglio generato pari a oltre 13 milioni di euro con oltre quattromila clienti, ha messo in piedi una società ad hoc, la Big Insurance Srl affidata ad un manager di esperienza, proveniente sempre da Pramerica, come Mario Acquista.

Quest'ultima società andrà ad inserirsi nella galassia di aziende collegate al gruppo Benacquista e sarà pronta a macinare utili e ad assumere nuovi consulenti in tutta Italia. Quando si parla di famiglie storiche e di imprenditori del settore dal fronte locale si rischia, però, di sottovalutare chi si racconta. E allora è bene ricordare, tanto per citare qualche numero e per andare oltre l'economia delle multinazionali, che questo gruppo che parte da Latina ha messo insieme negli anni in tutta Italia 4,5 milioni di assicurati (quattro milioni e mezzo) e un volume di affari pari a 100 milioni di euro. Tornando all'operazione messa in piedi dal patron del gruppo, Massimiliano Benacquista, la Big Insurance prevede una crescita entro fine anno pari al 15% e al 30% entro il 2021. La Benacquista assicurazioni, tra i leader italiani in alcuni segmenti quali la scuola, i rischi professionali con focalizzazione in area medica, l'aviazione, i rischi sportivi è anche il più autorevole e longevo operatore nella sottoscrizione di rischi per la pubblica amministrazione.

Da qui la scelta di ampliare il business è stata breve ed è nata l'idea di creare una struttura dedicata alla previdenza, al risparmio, all'investimento ed al welfare con soluzioni tese a soddisfare le esigenze di famiglie ed imprese. Questa nuova iniziativa può contare sugli straordinari investimenti tecnologici fatti dal Gruppo Benacquista negli ultimi 20 anni (superiori al 10% del volume annuo di affari globale del gruppo): «Alla base di questa attività – spiega Massimiliano Benacquista che guida il gruppo insieme alla sorella Sabrina – c'è infatti una naturale propensione all'Information Technology ed all'innovazione digitale. Abbiamo ideato e realizzato un modello di "software as a service" che ha permesso di inglobare il know how assicurativo a quello di processo, ci ha consentito di crescere in aree spesso complesse e di differenziarci in maniera netta da tutti gli altri player del panorama assicurativo italiano. Mai come in questo momento – conclude Massimiliano Benacquista - ci rendiamo conto che le sfide legate al mondo che cambia sono davvero infinite. Il Gruppo Benacquista le affronta da oltre cinquant'anni cercando di anticipare questi stessi cambiamenti. Lo stiamo facendo proprio oggi con la Big Insurance, coinvolgendo e integrando un nuovo team di lavoro, immaginando nuove figure, nuove proposte, nuove idee. Dando concretezza ad un progetto che ci darà grandi soddisfazioni, che darà forza ad un'azienda che ha intenzione di continuare ad investire sul territorio nazionale garantendo posti di lavoro e la sicurezza di un servizio all'altezza delle aspettative dei nostri clienti, della nostra storia e del momento che stiamo vivendo».