Appena comparsi e in alcuni casi già rimossi. I kit Velo ok, i dissuasori della velocità noleggiati dalla Polizia Locale per tenere sotto controllo la brutta abitudine degli automobilisti di premere troppo sull'acceleratore lungo le strade urbane, hanno già attirato l'attenzione di residenti e passanti, che ne hanno segnalato la presenza lungo viale Europa, via Toscanini, via Carroceto e in ultimo lungo via Selciatella.

Proprio questi ultimi due dispositivi degli otto già installati - da progetto i kit saranno 18 - ieri mattina sono scomparsi nel nulla. Sradicati, stando a quanto dichiarato da chi risiede in zona e che sulle prime ha pensato ad un atto vandalico, da parte di chi non ha gradito la nuova attenzione posta al rispetto del codice della strada.

Stando alle informazioni degli operati presso il Comando di viale Europa invece, i dispositivi potrebbero essere stati solo temporaneamente rimossi, in attesa di essere installati in un luogo più idoneo, sempre lungo il rettilineo di via Selciatella ma in posizione tale da essere più visibili per le auto in transito.  Lo scopo dell'installazione dei "Velo ok" infatti non è soltanto quello di fare cassa grazie a coloro che non rispettano i limiti di velocità imposti dal codice della strada. La loro funzione dissuasiva e di prevenzione può essere espletata al meglio solo se gli autovelox, volutamente dai colori vivaci e appariscenti, vengono collocati in maniera tale da attirare l'attenzione dei conducenti dei veicoli, inducendoli a rallentare la velocità di marcia, evitando così i pericolo che ne conseguono.