Le uova di tartaruga deposte sulla spiaggia di Fondi a giorni dovrebbero iniziare a schiudersi. Per questo motivo la capitaneria di porto ha emanato un'ordinanza che interdice attività di pesca, professionale e ricreativa, che implichi la fruizione per una distanza dalla linea di costa interessata di due miglia nautiche (3,6 chilometri circa).


Il 14 agosto la direzione regionale capitale naturale, parchi e aree protette ha comunicato alla capitaneria la prossima schiusa del nido di uova di tartaruga Caretta Caretta.
La schiusa dovrebbe cominciare il 27 agosto. Motivo per cui, si diceva, è stato ritenuto necessario interdire quest'area per evitare problemi ai piccoli di tartaruga, anche perché si punta al ripopolamento di questa specie.
Il provvedimento di divieto emanato dal capo del circondario marittimo, il comandante Federico Giorgi, entrerà in vigore domani e, salvo diverse indicazioni integrative da parte della direzione regionale, resterà vigente fino al 31 agosto.
I contravventori all'ordinanza saranno puniti, salvo che il fatto non costituisca un diverso e/o più grave reato, in base a quanto previsto dal codice della navigazione e «saranno ritenuti responsabili civilmente e penalmente degli eventuali danni a persone e cose che dalla condotta trasgressiva possono derivare».
Grande attesa per la schiusa delle uova di tartaruga anche da parte di cittadini e turisti fondani, visto che parliamo di un evento piuttosto raro.