Atti vandalici in centro, sfregi sulla torre comunale, danni alle attività commerciali: si risalirà agli autori dei danneggiamenti? Questo interrogativo si è fatto più pesante dopo le scritte apparse sulla torre civica alcuni giorni fa. Il Comune ha provveduto agli interventi di pulizia immediatamente, quindi scritte cancellate ma lo stesso non si può dire per il gesto, quello infatti resta e qualcuno dovrà pur essere stato. Anche per il fatto che diversi commercianti hanno subito danni che dovranno ripagare autonomamente un ulteriore aggravio dopo i mesi di chiusura dovuta al Covid-19.

Il dibattito partendo dai social, si è acceso soprattutto per le telecamere, domande per capire sostanzialmente quanti dispositivi funzionano, come e se l'annoso problema della trasmissione dati alla sala di controllo presso la Polizia Locale sia stato risolto.

Perchè magari non sono trapelate indiscrezioni perché ci sono accertamenti in corso per risalire agli autori delle scritte ma avere garanzie sul corretto funzionamento degli occhi elettronici presenti sul territorio darebbe probabilmente maggiore sicurezza ai cittadini. Del resto sono stati fatti investimenti importanti anche per garantire un maggiore controllo nei borghi e nelle frazioni e non soltanto nel centro storico.

Sulla questione interviene il capogruppo della Lega in consiglio comunale, Pasquale Capriglione. "In più occasioni dalla minoranza sono state chieste informazioni sulla videosorveglianza. Sono state presentate anche delle interrogazioni in passato. Rimango allibito sul fatto che nonostante i soldi spesi dall'Ente e i finanziamenti ottenuti per la videosorveglianza a tutt'oggi non si riesca ad avere il controllo nemmeno del centro storico. E questo è un punto che non è mancato nei programmi elettorali". Capriglione fa anche però un appello ai singoli, al senso civico per sentire maggiormente la città e la sua storia come un bene di tutti.