Sensibili all'invito del Mibact, che ha incoraggiato iniziative dirette alla conservazione, al restauro, alla valorizzazione del patrimonio artistico del nostro Paese, Mulino7Cento con Giovanna Cunetta quale riferimento, Sugar Studio, Associazione Arcadia e il nostro quotidiano Latina Editoriale Oggi, hanno promosso una raccolta di fondi per restaurare alcuni affreschi del XVII Secolo, tre per la precisione, più l'apparato decorativo della chiesa del SS. Salvatore di Cori. L'edificio rappresenta una perla antichissima del nostro territorio, e risale al Medioevo, arricchita poi nel 1600 di affreschi e dipinti. Si trova in via delle Colonne, dove si erge anche il Tempio dedicato a Castore e Polluce, i Dioscuri figli di Zeus e di Leda, amata dal nume sotto le spoglie di un cigno.
La chiesa risale all'età repubblicana, oltre duecento anni prima della nascita di Cristo. Ha una navata unica ed è ricca di affreschi, cappellette, stucchi e pale d'altare.

Diverse opere amovibili per essere meglio custodite sono state trasferite in altri luoghi. I tre affreschi di alto pregio che richiedono interventi di restauro, e per i quali è iniziata la raccolta di fondi contando sulla loro importanza e sulla generosità di quanti vorranno partecipare, sono uno in posizione centrale e due laterali. Il primo raffigura la circoncisione di Gesù. Una delle sue caratteristiche è la rarità del tema, perché si tratta di una scena tipicamente ebraica che difficilmente compare nei templi cristiani.
È opera di Giovanni Battista Ricci, detto il Novara dalla sua città natale, pittore tardo manierista, che operò anche a Roma, a Santa Maria Maggiore, alla Scala Santa e a Sant'Agostino.

Gli altri due si trovano nelle cappellette laterali, e sono anch'essi dipinti pregevoli che non devono cedere al distruttivo trascorrere del tempo. L'importo del restauro si aggira sui 10 mila euro.
Per dare il proprio contributo, si può donare all'Iban: IT59D0832773960000000018900, intestato a Parrocchia S. Maria della Pietà - Cori - Causale: Donazione per restauro Affreschi SS Salvatore, oppure si può contribuire alla raccolta fondi attraverso la piattaforma gofundme (vedi colonnino al fianco).

Sarà possibile anche partecipare alla serata di beneficenza di domenica 27 settembre, che prevede la visita guidata alla Chiesa del SS Salvatore, e di seguito un aperitivo da degustare presso i suggestivi e accoglienti spazi dell'azienda agricola Molino7Cento, che devolverà l'intero incasso allo scopo. Per le prenotazioni si può contattare Giovanna Cunetta al numero di cellulare 349/1454528 oppure chiamare lo 06/ 9677642.
Posta elettronica: info@molino7cento.it.

Molino7Cento è una realtà affermata: passione, dedizione e straordinaria serietà sono per l'azienda un marchio distintivo. Nasce grazie all'impegno dell'imprenditore Vito Miceli, sposando la mission di tramandare i sapori, i colori e gli odori della nostra antichissima terra producendo in purezza di materie prime, e coniugando i dettami dell'agricoltura in conversione biologica ai più moderni metodi di produzione e trasformazione. Affascinante l'antico mulino del ‘700 completamente restituito alle fattezze originarie, divenuto il cuore della stessa azienda agricola che ne ha presa la denominazione.