Dalle parole si è passati ai fatti. Il comando della Polizia locale di Cisterna ha redatto un vademecum sul corretto uso del monopattino in città. Una necessità scaturita a seguito dell'incidente di luglio in via Nettuno, nel quale il conducente di un monopattino elettrico è rimasto ferito. Gli agenti hanno monitorato il territorio, anche attraverso il sistema di videosorveglianza, riscontrando un diffuso uso del mezzo in centro poco "disciplinato".

Questo mezzo elettrico dallo scorso marzo è stato equiparato a un velocipede, è pertanto a tutti gli effetti un veicolo e come tale la sua circolazione deve attenersi a norme precise. «Per informare i cittadini, soprattutto i giovani, sulle regole che disciplinano la circolazione del monopattino e disincentivare comportamenti scorretti e pericolosi per se stessi e per gli altri, la Polizia Locale di Cisterna di Latina ha redatto un vademecum», si legge nella nota diramata dal Comune. Si tratta di due pagine (che è possibile scaricare dal sito del Comune o in distribuzione presso il comando di Corso della Repubblica), in cui si informa sugli obblighi e divieti sanciti dal codice della strada, nell'altra le sanzioni previste in caso di violazione.
Cosa prevede il vademecum

Non deve avere il motore con potenza superiore a 500 watt (0,5 Kw), riportare la marcatura Ce, per condurlo occorre avere più di 14 anni e indossare il casco di protezione fino all'età di 18 anni. Non può circolare sulle strade urbane con limite di velocità di 50 km/h e, se presenti, deve obbligatoriamente circolare su piste ciclabili; non può circolare sulle strade urbane con limiti di velocità superiori a 50 km/h e comunque senza superare i 25 km/h su strada destinata ai veicoli o i 6 km/h nelle aree pedonali; fuori dalle aree urbane non può circolare se non c'è una pista ciclabile. Sul marciapiede il monopattino deve essere condotto a mano come per le bici e deve avere un campanello con il suono percepibile; nelle ore serali il conducente deve indossare un giubbetto ad alta visibilità, nonché munito di luce anteriore e posteriore.

Altro aspetto importante e spesso riscontrato dagli agenti è la questione del trasporto: è assolutamente vietato in qualunque caso viaggiare in più persone. Si tratta infatti di un mezzo che non prevede l'obbligo assicurativo con le eventuali responsabilità a carico del conducente.

Il comandante della Polizia locale Raoul De Michelis, ha annunciato una maggiore attenzione sui monopattini. Le multe partono da un minimo di 17 euro ad un massimo di 100 euro. In alcuni casi si rischia la confisca del mezzo. «Si tende a confondere il concetto di movimento con quello di divertimento – afferma il Comandante della Polizia Locale, Raoul De Michelis - e questo sulla strada non è ammissibile. Basti pensare che in Italia si sono già registrati oltre 40 incidenti con feriti, ed anche un decesso. Con il vademecum intendiamo informare i cittadini sul modo di utilizzo dei monopattini, e nei prossimi giorni saranno attivati i controlli soprattutto sull'uso scorretto sui marciapiedi e per il trasporto di altre persone».