Prima la preoccupazione per un possibile contagio, poi il sollievo per la negatività dell'alunno al tampone molecolare, infine di nuovo i timori per un secondo sospetto positivo nella stessa classe. Un'altalena di sensazioni ha accompagnato le ultime 48 ore della scuola Toscanini, dove da questa mattina un'intera classe è stata isolata in attesa di conoscere i risultati degli esami.

Contrariamente a quanto pensato in un primo momento, in via precauzionale, la classe rimarrà a casa anche domani. Dopo che dalla Asl di Latina è stato comunicato un nuovo caso sospetto di Covid, appartenente alla stessa sezione, il dirigente scolastico Enrico Raponi ha imposto il dietrofront, confermando l'isolamento precauzionale di alunni  e insegnanti della sezione con il secondo caso sospetto, fino a quando non arriveranno conferme dal secondo test. «Attendiamo i risultati del tampone molecolare, nel frattempo - ha spiegato Raponi - la classe resterà a casa». 

Il tampone molecolare alunno della scuola Toscanini è negativo, gli alunni della classe messa in quarantena dopo il sospetto caso di positività al Covid-19  potranno tornare in classe già a partire da domani.

E' questa la notizia arrivata pochi minuti fa dal dirigente scolastico Enrico Raponi, che ha ricevuto notizia dei risultati dall'Asl di Latina. L'unico, positivo al test rapido, è stato sottoposto successivamente al tampone molecolare che ha dato esito negativo ma - in via precauzionale - era già scattato il protocollo di sicurezza che prevedeva la "quarantena" per la classe e gli insegnanti dell'allievo e la sanificazione di tutto l'edificio di via Amburgo.

Una buona notizia per le famiglie e per gli alunni, che già da domani potranno tornare sui banchi per le lezioni. "Siamo contenti per l'esito di questi risultati, che tranquilla - spiega il dirigente scolastico, Enrico Raponi -  anche le famiglie. Noi comunque per precauzione abbiamo seguito immediatamente il protocollo dell'Asl a tutela della sicurezza di tutti".

di: Luca Artipoli