Si è tenuta questa mattina, presso il Piazzale dei Navigatori a Foce Verde, la prima edizione del Premio Lido Green Marina di Latina, iniziativa promossa dall'Azienda per i Beni Comuni di Latina in collaborazione con il Comune di Latina. Un riconoscimento agli stabilimenti balneari e chioschi del lungomare di Latina che, nel corso della stagione balneare 2020, hanno privilegiato la sostenibilità e il basso impatto ambientale mettendo a punto una serie di strategie green. Non solo, quindi, attraverso una corretta gestione dei rifiuti, ma anche facendo una serie di scelte sostenibili come l'uso di materiali biodegradabili, iniziative per la minimizzazione della plastica monouso, la cura del verde e il decoro degli spazi comuni. Sono intervenuti il sindaco Damiano Coletta; l'assessore all'Ambiente, Dario Bellini; l'avvocato Angela Verrengia del CdA di ABC; la consigliera Maria Grazia Ciolfi,delegata Politiche ambientali, patrimoniali, urbanistiche e produttive della marina; e la consigliera Loretta Isotton, presidente commissione Ambiente e Politiche energetiche.

La cerimonia di premiazione è stata preceduta dalla pulizia della spiaggia con gli studenti della Rete BPEA-Buone Prassi di Educazione Ambientale  e della Rete Eco-Schools. In particolare, hanno partecipato le classi III G e II D della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto comprensivo Giuseppe Giuliano, e la V B dell'Istituto Agrario San Benedetto, indirizzo Servizi per l'agricoltura e lo sviluppo rurale. Gli operatori di ABC hanno fornito il materiale per la raccolta dei rifiuti (buste, guanti, pinze) e alla fine della manifestazione hanno ritirato tutti i rifiuti raccolti, divisi in multimateriale e indifferenziato. L'Azienda per i Beni Comuni ha donato ai partecipanti due nuovi gadget: mascherine lavabili e riutilizzabili, e le borse-shopper realizzate con materiali riciclati.

Questa prima edizione del Premio "Lido Green Marina di Latina" mira a diventare un appuntamento fisso per i cittadini e gli operatori del territorio, e un'occasione per incentivare e condividere le buone pratiche e i comportamenti virtuosi, perché solamente insieme si può raggiungere un grande risultato. Le attività degli stabilimenti balneari e chioschi sono state costantemente monitorate dagli Ispettori Ambientali ABC; i più virtuosi hanno ricevuto  la targa "Lido Green Marina di Latina 2020" e un Voucher da spendere in fiori e piante presso un vivaio, un piccolo investimento per il futuro.

L'evento si inserisce nell'ambito dell'iniziativa "Puliamo il Mondo", promossa da Legambiente, con la collaborazione di ANCI e con i patrocini del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e di UPI.

Maria Grazia Ciolfi, consigliere con mandato del sindaco Damiano Coletta per la marina e promotrice del premio, presente alla premiazione del Lido Green 2020, è soddisfatta del risultato: "Ringrazio Abc e il direttore Silvio Ascoli, nonché il sindaco Coletta per aver condiviso immediatamente la mia proposta, comprendendone subito l'importante come strumento di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata che è alla base della riduzione dei rifiuti che vengono immessi nell'ambiente, e ringrazio gli ispettori ambientali per l'ottimo lavoro svolto, che ha dimostrato come attraverso la formazione e l'informazione sia possibile ottenere il risultato prima di arrivare alle sanzioni. I dati della quantità di rifiuti differenziati ci dicono che c'è stato un incremento importante rispetto all'inizio della stagione ed è una vittoria di tutti. Sono sicura che dal prossimo anno l'impegno sarà ancora più sentito. Un ringraziamento speciale va chiaramente anche a tutti gli operatori balneari, che hanno aderito con entusiasmo all'iniziativa e che hanno risposto all'invito degli operatori ambientali: il risultato è quello di un gioco di squadra, anche relativamente al plastic free per le quali nel premio sono state fatte delle menzioni speciali. Tra i premi, anche un buono da spendere presso un vivaio di Latina, per abbellire e rendere ancora più green il proprio stabilimento".

I VINCITORI DEL PREMIO LIDO GREEN MARINA DI LATINA 2020
Primo classificato: TULUM: "Lo stabilimento ha evidenziato, per tutta la stagione balneare, impegno, metodo  e dedizione in materia di buone pratiche a basso impatto ambientale, mettendo in campo strategie green. Ha differenziato i rifiuti in maniera puntuale, raggiungendo ottimi risultati sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, abbassando i tassi di rifiuto indifferenziato grazie anche all'utilizzo di materiale biodegradabile".

Secondi classificato: KUSI: "Lo stabilimento ha privilegiato e valorizzato la raccolta differenziata in maniera costante, riducendo al minimo l'impatto ambientale. La presenza di piccole isole ecologiche per il conferimento differenziato dei rifiuti, localizzate sia nell'area  ristorazione che in zona lido, è stata monitorata dal personale dello stabilimento anche attraverso un'attività di sensibilizzazione ambientale".

Terzo classificato: QUINTO KIOSKO: "Il chiosco ha registrato, per l'intera durata della stagione balneare, un'alta qualità di raccolta differenziata, grazie anche alla presenza di diversi contenitori per una corretta gestione delle diverse frazioni di rifiuti, ben visibili e a disposizione dei clienti. Il locale utilizza packaging ecosostenibili realizzati con materiali derivati da fonti rinnovabili".

MENZIONI SPECIALI DELLA GIURIA
1)  Menzione speciale per iniziative "Plastic Free";

Hotel Miramare -  Uso esclusivo di lattine e vetro, anche per  l'acqua.

Hotel Tirreno - Installato depuratore per l'acqua: ad ogni affitto di ombrellone in omaggio una borraccia utilizzabile in loco con un costo inferiore all'acquisto della bottiglietta di plastica. Fila privilegiata per l'acqua alla spina; l'acqua disponibile anche in bottiglia di alluminio. 

Amarilly – Uso di piatti in coccio e stoviglie in acciaio.

 Piccola Duna - Aereonautica Militare -  Uso di cannucce bianche bio e piatti compostabili.

2) Barakka: Adesione all'applicazione Too Good To Go, per evitare gli sprechi alimentari e ridurre i quantitativi di umido.

3) Appeal: Ha provveduto ad investire su un  macchinario per la detersione della spiaggia, il gruppo elettrogeno presente è a basso impatto acustico come da direttive del Parco nazionale del Circeo in materia di tutela della fauna.