Primo passo concreto per l'assorbimento degli ex dipendenti della Panapesca nel nuovo centro commerciale che sorgerà sul sito della fabbrica e che dovrebbe aprire nella primavera del 2021 dopo un lungo periodo di restyling. E' il risultato del tavolo istituzionale per la salvaguardia dei livelli occupazionali degli ex- dipendenti Panapesca cui hanno preso parte il sindaco, Cosmo Mitrano, i segretari territoriali di Uila Uil e Flai Cgil, Luca Lombardo e Alfredo Cocorocchio, il rappresentante della proprietà, Angelo Spinosa, il direttore delle risorse umane, Stefania Ungaretti. L'obiettivo era quello di «acquisire aggiornamenti sullo stato di avanzamento dei lavori di riconversione e riqualificazione dell'area occupata dagli stabilimenti dell'Ex-Pia a Gaeta».

Nel corso dell'incontro la proprietà ha confermato che «i lavori di costruzione procedono speditamente e quindi se non si presenteranno impedimenti imprevisti , gli stessi si dovrebbero concludere entro l'estate del 2021». E' stato chiesto altresì un riscontro sul numero effettivo delle ex-maestranze di Panapesca, nonché sulle mansioni che svolgevano in azienda e rispettive professionalità. Dal canto loro i sindacati hanno chiesto di avere «un riscontro sull'esigenze numeriche delle competenze per il nuovo supermercato e nel contempo di aggiornare la formazione degli ex dipendenti Panapesca, in quanto la riqualificazione degli stessi a corsi di cassiere, scaffalista e carrellista, risale a gennaio 2015».

«Gli obiettivi di riconvertire un sito industriale dismesso e ridare un posto di lavoro a coloro che in quello stabilimento vi hanno lavorato per anni, si sta concretizzando dopo oltre 7 anni dalla chiusura dello stesso. - dice Luca Lombardo della Uil Uil - Pertanto dopo questa lunga attesa, si sta realizzando un risultato importante per Gaeta, che è stato possibile soltanto grazie alla sinergia tra lavoratori, organizzazione sindacali e amministrazione locale».
«L'incontro si è concluso con l'impegno di rivederci per le consultazioni del Tavolo istituzionale per il 29 ottobre - aggiunge Alfredo Cocorocchio della Flai Cgil - per avere chiarimenti e dettagli alle domande sull'assorbimento dei lavoratori Panapesca nel centro commerciale».