L'amministrazione comunale di Aprilia dice "no" alla mozione per rendere gratuiti i parcheggi a pagamento nel periodo natalizio. Il Consiglio comunale terminato da poco ha respinto (13 voti contrari e 7 favorevoli) la proposta presentata dal gruppo di Fratelli d'Italia per incentivare lo shopping a favorire il commercio tra dicembre e gennaio al termine di un dibattito che ha animato la prima parte dell'assise. "In un incontro con l'assessore alle Attività Produttive, Alessandro D'Alessandro, i commercianti hanno manifesto perplessità sull'ipotesi di sospensione delle strisce blu, perché questo – spiega il vice sindaco e assessore alle Finanze, Lanfranco Principi – darebbe modo agli operatori dei negozi di arrivare la mattina e di occupare i posti per tutta la giornata, non creando quel ricambio di auto essenziale per la vita del centro e penalizzando l'attività commerciale". Un'obiezione che non ha convinto il capogruppo di FdI, Vincenzo La Pegna, che ha accusato la maggioranza civica di volersi nascondere dietro il giudizio delle associazione di categoria: "Quella dell'amministrazione comunale mi sembrano solo scuse, le associazioni di commercianti in molti casi sono composte da 3-4 persone e non rappresentano quel settore, non possono dunque condizionare la politica. Io che vivo ogni giorno questa realtà posso dire tranquillamente – attacca La Pegna – che questa proposta ha riscosso enorme successo, a vigilare sul fatto che gli operatori non occupano come tutti gli stalli sono potrebbero essere poi gli ausiliari del traffico, anche se io conto molto sul buonsenso delle persone. La maggioranza deve solo dire se c'è o non c'è la volontà di adottare questo provvedimento".

A chiudere le porte alla proposta sono state però le parole del sindaco Antonio Terra, che bocciando la proposta ha comunque annunciato l'intenzione di istituire l'isola pedonale in centro in alcuni giorni delle festività natalizie. "Non favoriamo il commercio sospendendo le strisce blu, anzi questo potrebbe comportare dei problemi, di solito invece in questo periodo – spiega il primo cittadino – si chiude il centro per favorire lo shopping, per permettere ai cittadini di passeggiare. Ed è quello che stiamo pensando anche noi, studiando l'idea di un'isola pedonale nel centro. E non è vero che non abbiamo fatto nulla per gli esercenti, le spese per addobbi natalizi e le luminarie quest'anno sono tutte a carico del Comune, mentre in passato i commercianti contribuivano alla spesa".