L'accordo tra le parti era già stato trovato a fine luglio, ora però Comune di Aprilia e Sorgenia con l'archiviazione dei contenziosi mettono la parola "fine" alla battaglia sulla Turbogas. Con la delibera del 10 dicembre la giunta Terra ha autorizzato i difensori costituiti per conto dell'ente di piazza Roma a formalizzare, nei diversi giudizi, i rispettivi atti di rinuncia al contenzioso per: «sopravvenuta carenza di interesse». Atti che andranno sottoscritti anche dai difensori della controparte per l'adesione alla richiesta di compensazione delle spese di lite.

Nello specifico si tratta di quattro ricorsi, promossi da Sorgenia contro le ordinanze emesse dal Comune e l'annullamento di alcune delibere di Consiglio comunale messe in campo a suo tempo per impedire la realizzazione della centrale a ciclo combinato; contenziosi per i quali il Tar non aveva ancora fissato l'udienza di merito. Un colpo di spugna su tutte le liti che risponde all'accordo quadro votato in estate dalla giunta e poi definito dal sindaco Antonio Terra, intesa che prevede a favore dell'ente il versamento di 2 milioni e 500 mila euro per opere di riqualificazione igienico-sanitaria a favore del quartiere Campo di Carne e la realizzazione delle opere già previste tra le prescrizioni dell'Aia: un'area verde per un valore di 150 mila euro, 30 mila euro per le casette dell'acqua alle scuole del territorio ed energia elettrica per 10 anni a prezzi agevolati per gli edifici pubblici più rilevanti a livello sociale.