La prima parte di stagione in Serie A ci ha consegnato diverse protagoniste assolute che forse ad inizio anno non rientravano tra le principali favorite per la conquista dello scudetto. Tra queste c'è la Roma di mister Fonseca che, partita dopo partita, sta dimostrando di di poter restare nella parte alta della classifica e magari anche ambire a qualcosa di importante, come dimostrano anche le quote che i siti di scommesse sportive riservano ai giallorossi.  Merito di un gruppo che sta dimostrando di saper soffrire e di riuscire ad interpretare al meglio il credo tattico del tecnico portoghese. E merito di alcuni calciatori in particolare che stanno facendo grande questa Roma.

Jordan Veretout, il tuttofare francese

Uno dei titolarissimi è il francese Jordan Veretout, preziosissimo centrocampista col vizio del gol che in maglia giallorossa è diventato impeccabile dagli undici metri. In questo campionato nessun centrocampista in Italia è più prolifico, ma Veretout sta scalando anche questa speciale classifica a livello europeo.  
Meglio di lui hanno fatto soltanto Bruno Fernandes del Manchester United (9 reti in Premier, 13 totali) e Lars Stindl del Borussia Moenchengladbach (8 in Bundesliga e 3 nelle coppe). Niente male Jordan, che quest'anno vuole battere anche il suo record personale, quei 10 gol (8 in campionato e 2 in Coppa Italia) nella stagione 2017-18. Ma c'è anche altro. Veretout è uno dei punti fermi della squadra di Fonseca (è il terzo calciatore più utilizzato in questa Serie A dopo Mkhitaryan e Ibanez) e come segno di gratitudine per tanta fiducia da parte dell'allenatore e il costante affetto dei tifosi punta a superare Radja Nainggolan, ultimo centrocampista giallorosso ad andare oltre i 10 gol stagionali: nel 2016-17, arrivò a 11 reti in campionato, realizzandone altre tre nelle coppe. Dando un'occhiata alle statistiche, l'obiettivo sembra alla portata del francese, sempre più in stato di grazia.

Lorenzo Pellegrini, figlio di Roma

Altro centrocampista che sta facendo benissimo in questa stagione è Lorenzo Pellegrini. Il calciatore romano è già arrivato a quota tre gol in questa stagione, grazie alle sue indiscusse qualità ma anche alla posizione da trequartista ritrovata. Perché Fonseca ha deciso nuovamente di rischierarlo alle spalle di Dzeko, e in questa posizione ha trovato già tre reti nelle ultime cinque partite giocate. Contro l'Inter ha segnato il suo terzo gol, eguagliando lo score della scorsa stagione. Un gol cercato e trovato nell'importante big match contro l'Inter, una rete contro una grande che mancava dal 2018. Anche quello di due anni e mezzo fa fu un gol strepitoso, con il colpo di tacco che infiammò la Sud nel derby. Pellegrini è il terzo migliore della rosa in quanto a media di chilometri percorsi e recuperi, il quinto in serie A per passaggi chiave e ha messo a segno 3 assist, così come i gol. Con l'Italia Mancini spesso l'ha utilizzato addirittura da esterno alto nel 4-3-3. Un posto agli Europei non è in dubbio. Così come non sembra in dubbio il rinnovo di contratto. Le parti si erano date appuntamento al 2021, e in questi giorni potrebbe arrivare la tanto attesa fumata bianca. Pellegrini vedrà aumentato l'ingaggio a 3 milioni di euro a stagione. Con eliminazione della clausola rescissoria da 30 milioni e prolungamento almeno fino al 2025.

Il perno della difesa, Gianluca Mancini

In una difesa con tanti uomini in grado di fare la differenza, Gianluca Mancini è uno dei punti cardine della squadra allenata da Fonseca. Gianluca Mancini è uno abituato a pensare per sé. E quindi, anche se Materazzi era e resta il suo idolo, a cui qualche giorno fa ha spedito anche le sue maglie con il numero 23 (in suo onore), il difensore della Roma pensa al futuro e non al passato. A quello personale, con la famiglia creata con la sua Elisa in cui tutto ruota intorno a Ginevra, nata prematura a luglio ma con una forza da leonessa, e a quello con la Roma, di cui Mancini, partita dopo partita, è sempre più leader.

La rivincita di Leonardo Spinazzola

Chiudiamo con quello che è uno dei migliori esterni sinistri del campionato: Leonardo Spinazzola. Dopo anni difficili, caratterizzati da troppi infortuni, l'esterno ex Atalante è tornato ad essere un calciatore di grandi qualità. Ora Spinazzola punta a confermarsi in maglia giallorossa per conquistarsi anche la fiducia di mister Roberto Mancini in vista degli Europei ai quali il calciatore vuole partecipare a tutti i costi da assoluto protagonista.