"Siamo pronti a fronteggiare, come abbiamo sempre fatto, questo ennesimo round in favore dei cittadini e in difesa del territorio. Un territorio che, sulla questione rifiuti, ha già dato molto in termini di salubrità, sviluppo e di vite umane. La discarica di Borgo Montello ne è l'espressione maggiore insieme alla Centrale Nucleare di Borgo Sabotino". A dichiararlo è il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia a Latina.

"Per noi di Fratelli d'Italia, questa è la battaglia della vita di un territorio intero - ha commentato in proposito il gruppo consiliare - che riguarda tutto il comune di Latina, perché i rischi della salute interessano tutta l'area. Simili scelte, benché calate dalla normativa, vengono discusse nelle Assisi istituzionali e aperte alle associazioni e comitati di cittadini, non possono e non devono essere solo una decisione di LBC e PD. Follia poi, realizzare una nuova discarica in una zona di pregio naturalistico a poca distanza dal Parco Nazionale del Circeo, che ricordiamo aver imposto rigidi vincoli nel suo ultimo piano del parco. Ancora più scellerato, da parte dell'amministrazione Coletta, consentire che simile scempio venga realizzato nel comune di Latina che in termini di servitù ha già abbondantemente dato. Per questo motivo il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia di Latina ha organizzato per domenica 31 Gennaio alle ore 11,00 un flash mob di contestazione accanto ai tanti cittadini, direttamente sulla migliara 45 zona Plasmon, al quale parteciperanno anche il coordinatore provinciale, il senatore Calandrini, il vice portavoce regionale Tiero, i consiglieri Marchiella, Celentano, Ialongo, Tiero e il coordinatore comunale Gianluca Di Cocco insieme ai dirigenti di partito".