Un appello al sindaco e all'amministrazione comunale, affinché vengano prese misure più efficaci per garantire la sicurezza dei cittadini e per favorire un maggiore controllo del territorio. Una richiesta avanzata dal comitato di quartiere Toscanini, dopo l'ultimo incendio che ha interessato la zona, quando le fiamme divampate da uno dei garage di via Parigi hanno costretto i vigili del fuoco intervenuti sul posto a evacuare l'area. Un intervento che ha evitato conseguenze peggiori, ma i ripetuti episodi di criminalità e di degrado spingono il comitato a chiedere all'amministrazione di fornire loro armi di difesa più efficaci. «Facciamo appello al sindaco – si legge nella nota del comitato - perché pensiamo che più volte si è sfiorata la tragedia. Alcuni degli episodi hanno interessato la sicurezza dei cittadini, altri hanno toccato anche il patrimonio pubblico e privato, mi riferisco agli atti vandalici verso i giochi nel parco Europa, o verso l'area gatti per proseguire con furti alle attività commerciali e privati cittadini. Tra l'altro alcuni gravano sulle spalle del comitato che cerca di mantenere la fruibilità dell'area parco. Ma gli episodi che ci preoccupano di più sono quelli che mettono a repentaglio l'incolumità delle persone, il 17 febbraio, ancora una volta un incendio ha interessato questa zona. Si è scongiurata una tragedia solo per il pronto intervento dei vigili del fuoco». Per scongiurare il ripetersi di queste situazioni, la richiesta è di potenziare la videosorveglianza. «Alcuni rimedi – specifica il comitato - li abbiamo già suggeriti: l'illuminazione del parco, visto che quel luogo la notte diventa terra di nessuno, e la videosorveglianza, che va potenziata e soprattutto fatta funzionare, altrimenti è come se non ci fosse. Non vogliamo continuare il lungo elenco di episodi, ma pensiamo che se si vuole porre fine a questi episodi, sindaco la strada la conosciamo: sono le istituzioni che devono far sentire la loro presenza. Ci rivolgiamo a lei, al prefetto di Latina e a quello di Roma per un incontro sempre più necessario».